CALABRO' DR. COSIMO ANTONIO

  • oculista dr. calabrò

Esami

Ortottica

ortottica

Questo ramo dell'oftalmologia si occupa della diagnosi dei deficit muscolari, innervazionali e sensoriali che colpiscono l'apparato visivo e della loro riabilitazione.

In particolar modo gli esami ortottici sono volti all'identificazione delle anomalie della visione binoculare come strabismo, ambliopia e paralisi oculare.

Questi esami sono rivolti a pazienti in età pediatrica ma, anche ai pazienti in età adulta che - per esempio - presentano disturbi visivi che in genere inducono diplopia.

Esame della vista

I difetti visivi possono manifestarsi fin dalla più tenera età, oppure insorgere gradualmente con il passare degli anni: per questo una visita periodica per il controllo dello stato funzionale dei vostri occhi è essenziale.

Intervenire prima possibile permette di correggere il problema o bloccarne lo sviluppo.

L' esame della vista è il primo passo per poter procedere ad un'eventuale correzione dei difetti, sia che si tratti di pazienti adulti o di bambini molto piccoli.

Campimetria

campimetria

Si tratta di una tecnica di esame e di valutazione dello stato funzionale della retina e dell’integrità delle vie nervose che da essa si originano.

La campimetria misura il campo visivo, cioè la porzione di spazio che l’occhio, posato su un punto fisso, è capace di percepire.

Tale misurazione viene effettuata con un apposito strumento detto campimetro.

L’ esame del campo visivo fornisce la rappresentazione grafica della porzione di spazio che un occhio in posizione primaria (sguardo in avanti diritto) riesce a percepire.

Lo Studio dispone di strumenti avanzati per:

  • La diagnostica e la cura delle patologie palpebrali ed orbitarie
  • Per la diagnosi e la cura delle patologie corneali
  • Per la diagnosi e la preparazione alla Chirurgia Refrattiva ( correzione dei difetti di vista )
  • Per la diagnosi e preparazione alla Chirurgia della Cataratta
  • Per la diagnosi , la cura e la preparazione alla chirurgia del Glaucoma
  • Per la diagnosi, la cura e la preparazione alla Chirurgia delle malattie Retiniche (Distacco di Retina, Maculopatia, etc)
  • Er la diagnosi e la cura delle patologie della Motilita’ e della refrazione (strabismi, ambliopie, etc.)

Lampada a fessura Fotografica

Permette di fare una immagine fotografica reale del segmento anteriore e posteriore dell’occhio. Permette di visualizzare e documentare le patologie della Congiuntiva e del Bordo palpebrale, della Cornea, dell’Iride, del Cristallino, del Vitreo e della Retina. Permette l’osservazione in tempo reale al Monitor, utile per un secondo osservatore o per l’accompagnatore del paziente.

Microscopia Endoteliale

Permette l’agevole acquisizione in tempo reale di un’immagine fotografica corneale nell’area specifica di interesse clinico, ne eleabora il contenuto e fornisce forma e densita’ delle cellule endoteliali analizzate, inclusi i relativi parametri statistici.

Topografia Corneale

E’ un esame che permette di studiare la forma e la curvatura della superficie corneale. La mappatura corneale viene rappresentata con una mappa corneale in cui ogni colore corrisponde ad una curvatura più’ o meno accentuata : i colori freddi corrispondono a punti piu’ piatti, mentre quelli piu’ caldi a curvature maggiori.

E’ un esame fondamentale per la diagnosi del Cheratocono, il suo Follow Up e la decisione dell’intervento con il Cross Linking. Inoltre, e’ indispensabile per la preparazione agli interventi laser di riduzione dei difetti visivi (Miopia, Ipermetropia, Astigmatismo, Presbiopia)

Pachimetria Corneale

E’ un esame che consente di misurare lo spessore della cornea, la prima lente naturale che la luce incontra nel suo tragitto all'interno dell' occhio.

La conoscenza dello spessore corneale permette di definire l'affidabilità della misurazione della pressione oculare. L'esame viene effettuato anche quale strumento per valutare alcune patologie della cornea, come il cheratocono (mappa pachimetrica), l'edema corneale e nella diagnostica del glaucoma.
Presso lo Studio, l’esame viene eseguito con due tecniche di indagine: con la tomografia corneale con Scheimpflug camera (pachimetria ottica) e con l’OCT che fornisce una mappa pachimetrica della cornea (tomografia). La mappa pachimetrica evidenzia lo spessore corneale in ogni suo punto e permette di individuare la localizzazione e il valore del punto più sottile (Cheratocono).

Tonometria Oculare

La tonometria o tonometria oculare è una tecnica diagnostica impiegata in oculistica per la determinazione del tono oculare ossia della pressione interna dell'occhio. Viene misurata in millimetri di mercurio (mmHg). Una pressione intraoculare troppo alta può essere un segno di glaucoma, una malattia oculare che – se non diagnosticata e curata tempestivamente – può provocare danni irreversibili del nervo ottico, che possono condurre alla cecità.

Lo studio dispone della Tonometria ad applanazione che e’ considerata dalla comunita’ scientifica il Gold Standard, della metodica ‘a soffio’ (senza contatto con la cornea del paziente) e della metodica a “rimbalzo” (I Care) che non richiede anestetico e colorante.

Gonioscopia

La gonioscopia è una tecnica diagnostica e investigativa impiegata in oculistica per esplorare l'angolo irido-corneale (cioè l'angolo anatomico formato tra la cornea e l'iride). A tale scopo si utilizza il gonioscopio di Goldmann, una lente a forma di tronco di cono, che ha all'interno uno specchio inclinato di 62°, in combinazione con una lampada a fessura o microscopio operativo per permettere lo studio dell'angolo irido-corneale.

OCT

E’ un esame diagnostico non invasivo. Utilizza una luce laser e permette un esame strutturale della Cornea, Dell’Angolo irido Corneale e della Camera Anteriore dell’Occhio, della Camera Vitrea, della retina e della Papilla Ottica, della Coroide. E’ indispensabile nella Diagnosi e nel Follow Up di molte malattie dell’occhio. Fondamentale nel monitoraggio del Glaucoma e delle Maculopatie. E’ in un tecnologia in continua e rapida evoluzione che permette diagnosi sempre piu’ rapide, puntuali e raffinate. Indispensabile nella fase preoperatoria e post operatoria di diversi interventi chirurgici all’occhio.

Biometria Oculare

E’ un esame preliminare all’intervento di Cataratta. E’ una applicazione dell’ecografia ad ultrasuoni oculare che permette di misurare la lunghezza antero-posteriore dell'occhio, la profondità della camera anteriore (soprattutto nel glaucoma), lo spessore del cristallino o di eventuali neoformazioni all'interno dell'occhio.

L'applicazione principale si ha nella chirurgia della cataratta per misurare il potere della lente intraoculare (IOL) da impiantare durante l'intervento al posto del cristallino catarattoso da asportare.

Esoftalmometria

L'esoftalmometria è una misurazione della sporgenza del bulbo rispetto al piano frontale dell'orbita, che si esegue usando l'Esoftalmometro di Hertel. L'esame è molto utile per monitorizzare l'edema dei tessuti orbitari dei pazienti affetti da morbo di Basedow (ipertiroidismo) o, comunque, anche neoformazioni orbitarie in evoluzione.

CALABRO' DR. COSIMO ANTONIO OCULISTA | 3, Via Polinca - 89018 Villa San Giovanni (RC) - Italia | P.I. 00787640804 | Tel. +39 0965 752123   - Cell. +39 340 8054008 | calabro.oculista@gmail.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy